L’Eawag riveste un ruolo di primissimo piano nella ricerca sull’acqua a livello mondiale. Da 75 anni il suo successo e i suoi punti di forza si basano su una sapiente unione di ricerca, insegnamento e perfezionamento, cui si aggiungono la consulenza e il trasferimento del sapere. La combinazione delle scienze ingegneristiche, naturali e sociali rende possibile uno studio completo dell’acqua, che spazia dai sistemi acquatici naturali fino ai sistemi di gestione delle acque reflue totalmente tecnicizzati. L’Eawag concentra le sue attività di ricerca di ampio respiro tematico su come bilanciare il bisogno dell’uomo di utilizzare l’acqua e la necessità di salvaguardare la funzione e la resistenza dell’ecosistema acquatico.

I 24 professori, i circa 170 scienziati e 160 dottorandi trovano presso l’Eawag un ambiente scientifico, che consente loro di approfondire tematiche riguardanti esigenze fondamentali della società. Rivestono un ruolo importante l’interdisciplinarietà e il coinvolgimento di gruppi di interesse dell’economia e della società.

Dal 2013 l’Eawag si dedicherà ancora di più ai temi dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili e in particolare all’energia idroelettrica. Nell’ambito della rivitalizzazione dei fiumi, con il programma «Linee guida per la gestione dei corsi d’acqua svizzeri» approfondirà la cooperazione tra scienza e pratica. Contemporaneamente porterà avanti la ricerca fondamentale sul nesso tra la biodiversità e la rete fluviale. Al potenziamento degli impianti di depurazione, deciso dalla Confederazione per eliminare i microinquinanti, l’Eawag partecipa con il progetto interdisciplinare Eco Impact. A sostegno dei progetti di ricerca per il 2013 e 2014 è in programma l’ampliamento degli impianti sperimentali. Con queste attività, l’Eawag prosegue l’opera di espansione delle proprie competenze scientifiche. Con due nuove cattedre, Max Maurer presso il Politecnico di Zurigo e Alfred Wüest all’EPFL, l’istituto condivide il proprio know-how con la società, anche tramite la formazione di giovani leve.